Trading online con poste italiane

trading online con poste italiane

trading online con poste italiane

Trading online Bancoposta chiude? Cosa succede nel al servizio di trading online di Bancoposta?

A settembre la società ha annunciato che, trading online con poste italiane partire dal 1 gennaiola piattaforma di trading online dedicata ai clienti Bancoposta non sarebbe più stata operativa. La decisione ha lasciato spiazzati i numerosi utenti del servizio, che dopo il disorientamento iniziale si sono adoperati per capire quali fossero le alternative a loro disposizione.

La piattaforma SellaXTrading, nelle intenzioni societarie, dovrebbe sostituire in tutto e per tutto quella a cui i clienti di Poste Italiane erano abituati, fornendo accesso a numerosi titoli, mantenendo le condizioni relative alle commissioni che erano attive con il contratto precedente.

  1. Bye bye conto di trading di Poste Italiane: ecco cosa succede Dal non sarà più possibile fare trading con Poste Italiane.
  2. BancoPosta - Trading Online

Banca Sella offre la possibilità di investire con commissioni a 2. Veniamo ai contro principali: la necessità di avere un conto corrente con Banca Sella, che corrisponde a ulteriori spese fisse non programmate, che i clienti Bancoposta potrebbero non gradire la presenza di commissioni digressive, che penalizzano i trader meno capitalizzati e favoriscono quelli che hanno la possibilità di investire cifre più alte Per questi motivi, dopo aver analizzato le funzionalità che il servizio di trading online di Bancoposta offriva ai propri utenti, prenderemo in esame le alternative più convenienti e sicure.

Trading online Bancoposta: come funzionava? Per cominciare a fare trading online con Bancoposta il prerequisito necessario era quello di essere correntisti.

trading online con poste italiane

Sebbene i conti correnti postali siano piuttosto diffusi, questo aspetto restava trading online con poste italiane problematico perché chi è interessato a fare trading potrebbe non avere alcun interesse ad aprire un conto presso Poste Italiane. Pur non essendo una cifra esorbitante, resta comunque un costo fisso che influiva sul guadagno finale. Per cominciare a fare trading, oltre a essere correntisti, bisognava creare un account sul sito di Poste Italiane.

Una volta fatto anche questo passaggio, lo step successivo era andare nella sezione prodotti e scegliere la pagina dedicata al trading online.

  • Accesso ai mercati - Poste Italiane
  • Miglior business bitcoin
  • 1 bitcoin in rm
  • L'attivazione del servizio è gratuita ed il canone mensile è pari a zero per il Profilo Base e di soli 2 euro mensili per il Profilo Avanzato.

A questo punto gli utenti si trovavano davanti alla scelta tra due tipologie di conti: Profilo di base gratuito Profilo a pagamento Il profilo avanzato prevedeva il pagamento di un canone di 2 euro al mese: è evidente come questo fosse un ulteriore costo che andava ad aggiungersi a quello base del conto corrente e alle commissioni di negoziazione di cui parleremo in seguito.

Oltre a queste erano presenti anche news sugli asset che si potevano negoziare in piattaforma, permettendo di stilare con dovizia analisi tecnica e analisi fondamentale. Questi strumenti informativi si rivelavano quindi essere molto utili per riuscire a fare investimenti con successo.

Bye bye conto di trading di Poste Italiane: ecco cosa succede

Quali erano i pro del trading online Bancoposta? Schede prodotto, news specializzate, analisi tecnica e fondamentale e guide Formazione multimediale per una facile comprensione dei mercati e dei prodotti di investimento Benefici di servizi esclusivi, sviluppati in collaborazione con i principali operatori del mercato Piattaforma dinamica e personalizzabile con un click Mercati e strumenti Altro aspetto da valutare per chi sta pensando di scegliere un broker di tipo bancario sono i mercati e gli strumenti finanziari che mette a disposizione.

Sulla piattaforma di Bancoposta erano disponibili molti asset negoziabili. I principali erano quelli del mercato azionario italiano, perfetti per chi intendeva investire in borsa da privatoma non solo. Oltre alle azioni presenti a Piazza Affari era possibile fare operazioni anche sulle società quotate in EuroTLX, denominate in euro.

Tra gli strumenti finanziari disponibili potevamo trovare anche le obbligazioni con tutto il loro comparto. Le obbligazioni erano sia del mercato italiano sia di quello estero e le emittenti sono su Borsa Italiana ed anche su EuroTLX denominati in euro e in altre valute.

Le opzioni disponibili sul conto base erano davvero buone perché chi lo sceglieva poteva comunque accedere a tutti gli strumenti finanziari sin qui menzionati. Sulla piattaforma erano presenti inoltre di grafici di prezzo, strumento fondamentale per chi vuole comprare azioni e non solo e in più erano presenti le news e il calendario economico. Il profilo avanzato permetteva di accedere a diversi servizi aggiuntivi e condizioni agevolate, tra le quali degno di nota era sicuramente lo sconto importante che era possibile ottenere sulle commissioni.

È possibile investire in criptovalute? Abbiamo visto che le opzioni in fatto di asset negoziabili non mancavano di certo sulla piattaforma di Bancoposta, tuttavia a moltissimi traders potrebbe sorgere la domanda: le criptovalute erano disponibili?

In effetti questo asset è ormai tra i preferiti di un numero crescente di investitori. Purtroppo dobbiamo dire che il trading bitcoin ticker prezzo Bancoposta non permetteva di investire in criptovalute.

I clienti di Poste penalizzati dalla chiusura del trading online del gruppo

Semplicemente questo asset non era stato ancora incluso e nulla faceva pensare che lo sarebbe stato a breve. Questo aspetto si traduce, quindi, in un piccolo svantaggio per coloro che scelgono di investire con Poste Italiane. Le criptovalute in futuro potrebbero conoscere grande diffusione e potrebbero salire di prezzo rivelandosi un grande affare ma chi investe con Bancoposta potrebbe perdersi questa opportunità.

Ci teniamo a precisare che bitcoin rosso offerto dalla società postale era comunque un servizio di qualità.

trading online con poste italiane

Il problema, come spesso accade nel classico trading bancario, era rappresentato dagli inevitabili costi da sostenere. Per una valutazione indicativa, allora, ci chiediamo: a quanto ammontavano i costi in questione? Commissioni fisse: costo massimo di 10 euro, ma opzione disponibile soltanto per chi aveva il profilo avanzato. Inoltre pagare da un minimo di 10 a un massimo di 18 euro per ogni singola operazione significava dover far fronte a spese importanti anche su base giornaliera.

Ad esempio se avessi scelto una strategia su base quotidiana che prevedeva anche 10 operazioni al giorno, il costo totale per aprire e chiudere ognuna di queste posizioni sarebbe stato tra e euro al giorno, somme davvero importanti che soltanto i clienti più facoltosi potevano permettersi. Trading online Bancoposta: come fare trading gratis?

Come avevamo anticipato avremmo fatto un confronto con il broker di trading online eToro per capire quale dei due conti fosse il più conveniente.

trading online con poste italiane

Su eToro infatti non avremo: costi di commissione necessità di aprire conto corrente imposta di bollo Insomma il trading con eToro è praticamente gratuito per tutti i suoi clienti. Giustamente viene da chiedersi: come guadagna allora il broker? Inizia a fare trading in modo gratuito registrandoti su eToro Trading online Bancoposta: migliori alternative Il trading online funzionase lo fai nel modo giusto.

Trading Online Bancoposta: vantaggi, svantaggi e migliori alternative

Ora che hai compreso quale fosse il livello di servizio offerto dal trading online di Bancoposta, abbiamo deciso di fornire qui tutte le migliori piattaforme di trading online presenti in Italia. Al contrario, in caso di presunto ribasso, apriremo un CFD short guadagnando ugualmente nonostante il calo, grazie alla vendita allo scoperto.

Semplice, no? Abbiamo selezionato alcuni broker che, oltre a eToro, rappresentano scelte altrettanto sicure e vantaggiose per fare trading online con successo. Andiamo ad analizzarle più nel dettaglio, per scoprire i punti vincenti di ognuna di esse.

trading online con poste italiane

Fino a qui, infatti, non abbiamo menzionato la possibilità di fare trading su eToro sfruttando alcuni vantaggi unici di cui tutti i suoi clienti possono godere. Ecco di cosa stiamo parlando: Fare social trading: eToro è la prima e unica piattaforma al mondo che offre il Social Trading, ovvero la possibilità di fare trading in rete con altri investitori.

Tutti i clienti dispongono di una bacheca dove possono postare materiale relativo al trading e dove ci si scambia consigli e novità. Copy Trading: andando sulle bacheche di altri utenti e guardando il loro profilo è possibile cominciare a copiare le operazioni che fanno questi utenti, in maniera del tutto legale, autorizzata e gratuita.

Si possono scegliere anche i migliori professionisti e si possono copiare gratis.

Trading online Bancoposta [Come funziona, pro e contro | 2021]

Inizia ora a fare Copy trading con eToro, iscriviti qui. Già da molti anni ormai questo broker si è affermato nel mondo del trading come uno come produrre bitcoin operatori più sicuri che trattano le criptovalute, permettendo di inserirle nei portafogli di investimento trading online con poste italiane clienti.

Ecco un elenco delle criptovalute su cui è possibile negoziare: Bitcoin.

Altre informazioni sull'argomento